ATTORI DI CALCIO – Due chiacchiere con Stefano Discreti

Quando si parla di Juventinità lui non si tira mai indietro. In maniera indiretta sto introducendo Stefano Discreti. Gobbo fino al midollo. Fin qui tutto ok, se non fosse che la sua città non è proprio clemente con la squadra bianconera. Difatti è originario proprio di Roma. Seppur la parte biancoceleste non nutre grosse antipatie per la Juve, quella romanista, dagli anni ’80, non vede con così tanta simpatia Madama.

Stefano Discreti, giornalista Freelance, collabora con calciomercato.com, Radio Montecarlo Sport e Radio Sportiva. Inoltre spesso è ospite in varie emittenti televisive. Da Mediaset, a Sky, alla Rai, passando per le tante TV locali romane.

Discreti si è mosso anche nel settore editoriale, scrivendo 5 libri, ovviamente con la Juventus come tema cardine.

Tre di questi sono stati realizzati a 4 mani con Alvise Cagnazzo: Montero, l’ultimo guerriero” [2010], Conte, l’ultimo gladiatore” [2011]e Tutti pazzi per Pogba” [2015]. Gli altri due sono: “5 maggio 2002…e ancora godo” [2012], uscito a 10 anni da quella storica 34^ giornata di serie A, e “Gli anni del re. La Juve di Michel Platini” [2013].

L’ho contattato per qualche domandina da riportare qui su rinaldocalcio e lui ha risposto presente.

Stefano Discreti si può definire un giornalista tifoso? La sua fede non viene mai nascosta.
«Io sono semplicemente un grande appassionato di calcio che da amante delle cose belle ha scelto la squadra migliore».

Lei è juventino e romano. Quanto è difficile questo binomio nella sua città?
«Da bambino è stata durissima, anche perché sono cresciuto nel periodo della grande rivalità degli anni 80’. Ero sempre in minoranza. A scuola, a calcio, a catechismo. Ovunque».

Ha scritto vari libri. A quale opera è rimasto maggiormente legato?
«Senza alcun dubbio alcuno a “Gli anni del Re – la Juve di Michel Platini”, la squadra della mia infanzia. La più forte di sempre».

Qual è secondo lei la più bella partita di calcio che ha avuto modo di vedere?
«Juventus – Argentinos Jr. finale di Coppa Intercontinentale, disputata l’8 Dicembre 1985. Assolutamente magica».

Blog personale di Stefano Discreti: stefanodiscreti.blogspot.com


Grazie a Stefano Discreti per la sua disponibilità.

Fonte foto: Stefano Discreti – Twitter

Leave a Reply